Logo
Demografia in cifre
Istat
A cura di English
La rilevazione delle nascite di fonte stato civile. Anni 1997 e 1998

 

La rilevazione corrente ed esaustiva delle nascite di fonte Stato Civile è stata realizzata dall'Istat dal 1926 al 1998, raccogliendo informazioni sulle nascite verificatesi in Italia (relative dunque alla popolazione presente) in un anno di calendario.

I modelli ( modelli ISTAT D1 e D2, relativi ai nati rispettivamente di sesso maschile e femminile) contenevano tre sezioni di ampiezza diversa:

•  una sezione contenente notizie di Stato Civile e Anagrafe;

•  una sezione contenente notizie di tipo sanitario tratte dal certificato di assistenza al parto (che il genitore doveva esibire al momento della dichiarazione come prova dell''avvenuta nascita);

•  una terza sezione contenente notizie di natura socio-demografica (titolo di studio, condizione professionale, settore di attività economica dei genitori) che l'ufficiale di Stato Civile acquisiva direttamente dal dichiarante.

Questa rilevazione è stata interrotta a causa dell'entrata in vigore della legge 127/97 sulla "Semplificazione amministrativa" del 17 Maggio 1997 e dei suoi successivi regolamenti di attuazione. Fino a questa data, i modelli erano compilati in base agli Atti dello Stato Civile nel Comune in cui si verificava l'evento.

La legge 127/97 ha consentito di dichiarare la nascita (solo nel caso di nato vivo) non più solo presso l'Ufficio di Stato Civile del Comune nel cui territorio si verificava l'evento, ma anche – in alternativa – presso l'Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza dei genitori (se i genitori risiedevano in Comuni diversi e in mancanza di accordo, nel Comune di residenza della madre) oppure direttamente presso la direzione sanitaria del centro di nascita presso il quale la nascita era avvenuta. In quest'ultimo caso la dichiarazione di nascita doveva essere trasmessa o al Comune nel cui territorio era situato il centro di nascita o, su richiesta dei genitori, al Comune di residenza.L'entrata in vigore immediata, a metà 1997, della normativa ha determinato una situazione di improvvisa inadeguatezza dell'apparato di generazione del dato elementare relativo agli eventi di nascita, poiché la rilevazione, prima concentrata nei Comuni contenenti i centri di nascita (all'incirca 600 in tutto il territorio), si è estesa a tutti gli 8100 Comuni italiani.

Ciò ha comportato la mancata rilevazione di parte delle nascite del 1997 avvenuta dal mese di giugno in poi (con la registrazione di un totale annuo di 496.829 nati vivi contro i 528.103 del 1996). Un fenomeno analogo si è manifestato anche nel 1998 (gli eventi registrati sono stati 479.463), nonostante l'adeguamento del modello di rilevazione e la rivisitazione del piano di spedizione dei modelli ai Comuni.

Si è reso pertanto necessario procedere ad una stima (per regione di nascita) dell'ammontare dei nati vivi nel 1997 e nel 1998. Disponendo della serie mensile completa delle nascite a partire dal 1969, la stima è stata realizzata utilizzando tecniche previsive basate sull'analisi delle serie storiche, mediante il pacchetto TRAMO. I dati aggregati diffusi dall'Istat relativamente al 1997 e al 1998 sono stati stimati utilizzando dei pesi basati sulle previsioni ottenute (cfr. nota metodologica - LINK ).

Dal 1° gennaio 1999, è stata istituita una nuova Rilevazione esaustiva delle iscrizioni in Anagrafe per nascita (modello ISTAT P4), di fonte Anagrafe e non più Stato Civile, che costituisce il supporto per il monitoraggio della natalità e per il calcolo dei principali indicatori di fecondità.

Nel 2002 e nel 2005 sono state inoltre realizzate le prime due edizioni dell' indagine campionaria sulle nascite, intervistando le madri a circa 18-21 mesi dalla nascita dei figli e raccogliendo informazioni sui genitori, il nato e il parto di figli e su alcuni aspetti familiari e sociali di contesto: la condizione professionale delle madri prima e dopo la nascita dei figli, la divisione dei ruoli all'interno della famiglia e le reti di aiuto formali e informali per la cura dei figli piccoli.

La serie completa dei dati è stata pubblicata nei volumi dal titolo “Nascite: caratteristiche demografiche e sociali” della collana Annuari fino al 1996. I dati relativi agli anni 1997 e 1998 sono, invece, disponibili solo on line.

TAVOLE STATISTICHE - Anno 1998

Tavola 1.1 Indicatori sintetici regionali - Anno 1998
Tavola 1.2 Nati per vitalità, sesso e filiazione dal 1994 al 1998
Tavola 1.3 Nati per vitalità e mese di nascita dal 1994 al 1998
Tavola 1.4 Nati per vitalità e genere del parto dal 1994 al 1998
Tavola 1.5 Età media della madre al parto per ordine di nascita dal 1994 al 1998
Tavola 1.6 Nati maschi per 1.000 nate femmine per vitalità, filiazione e genere del parto dal 1994 al 1998
Tavola 1.7 Parti secondo la filiazione dei nati e l'età della madre dal 1994 al 1998
Tavola 2.1 Parti e nati per ordine di nascita, sesso, genere del parto, filiazione e classe di età della madre COMPLESSO - Anno 1998
Tavola 2.1 Parti e nati per ordine di nascita, sesso, genere del parto, filiazione e classe di età della madre LEGITTIMI - Anno 1998
Tavola 2.1 Parti e nati per ordine di nascita, sesso, genere del parto, filiazione e classe di età della madre PLURIMI - Anno 1998
Tavola 2.2 Nati per sesso, vitalità, genere di parto e classe di peso - Anno 1998
Tavola 2.3 Nati per sesso, vitalità, ordine e durata gestazione - Anno 1998
Tavola 2.4 Nati per vitalità, sesso, classe di età e tipo di parto - Anno 1998
Tavola 2.5 Nati per sesso, vitalità e mese di nascita - Anno 1998
Tavola 2.6 Nati vivi legittimi per classe di età della madre, sesso ed età del padre - Anno 1998
Tavola 2.7 Nati vivi per ordine di nascita, regione dell'evento e mese - Anno 1998
Tavola 2.8 Nati vivi naturali per riconoscimento dei genitori, sesso e regionedell'evento - Anno 1998
Tavola 2.9 Nati per sesso, vitalità, regione e luogo del parto - Anno 1998
       

TAVOLE STATISTICHE - Anno 1997

Tavola 1.1 Indicatori sintetici regionali - Anno 1997
Tavola 1.2 Nati per vitalità, sesso e filiazione dal 1993 al 1997
Tavola 1.3 Nati per vitalità e mese di nascita dal 1993 al 1997
Tavola 1.4 Nati per vitalità e genere del parto dal 1993 al 1997
Tavola 1.5 Età media della madre al parto per ordine di nascita dal 1993 al 1997
Tavola 1.6 Nati maschi per 1.000 nate femmine per vitalità, filiazione e genere del parto dal 1993 al 1997
Tavola 1.7 Parti secondo la filiazione dei nati e l'età della madre dal 1993 al 1997
Tavola 2.1 Parti e nati per ordine di nascita, sesso, genere del parto, filiazione e classe di età della madre COMPLESSO - Anno 1997
Tavola 2.1 Parti e nati per ordine di nascita, sesso, genere del parto, filiazione e classe di età della madre LEGITTIMI - Anno 1997
Tavola 2.1 Parti e nati per ordine di nascita, sesso, genere del parto, filiazione e classe di età della madre PLURIMI - Anno 1997
Tavola 2.2 Nati per sesso, vitalità, genere di parto e classe di peso - Anno 1997
Tavola 2.3 Nati per sesso, vitalità, ordine e durata gestazione - Anno 1997
Tavola 2.4 Nati per vitalità, sesso, classe di età e tipo di parto - Anno 1997
Tavola 2.5 Nati per sesso, vitalità e mese di nascita - Anno 1997
Tavola 2.6 Nati vivi legittimi per classe di età della madre, sesso ed età del padre - Anno 1997
Tavola 2.7 Nati vivi per ordine di nascita, regione dell'evento e mese - Anno 1997
Tavola 2.8 Nati vivi naturali per riconoscimento dei genitori, sesso e regionedell'evento - Anno 1997
Tavola 2.9 Nati per sesso, vitalità, regione e luogo del parto - Anno 1997
       

Altri dati
 
 
 
Untitled Document
Note

Per informazioni statistiche e servizi di diffusione è disponibile il sistema
Cont@ct centre
© 1999, 2016 Istat - Istituto Nazionale di Statistica
Via Cesare Balbo 16 00184 - Roma tel. +39 06 46731